SMART DRUGS

Il termine “Smart Drugs” (“droghe furbe”) appare nella letteratura scientifica negli anni ′90 del ventesimo secolo per indicare tutti quei composti di origine naturale o sintetica in grado di agire sulle “performance” generali dell’individuo.

 

Mentre alcune di queste sostanze sono semplici integratori dietetici, miscele di vitamine, oligoelementi, aminoacidi, altre possiedono presunte o accertate proprietà psicoattive.

 

Il determinante comune di tutte le “Smart Drugs” è in ogni caso la mancanza di informazioni scientifiche per quanto riguarda il potenziale di abuso di queste sostanze con caratteristiche tali da essere incluse nell’elenco delle sostanze stupefacenti soggette a controllo (DPR 309/90) e quindi includerle nelle leggi vigenti sugli stupefacenti.

Cerca

 


Generic selectors
Corrispondenze esatte
Cerca nel titolo
Cerca nel contenuto
Cerca nei Post
Cerca nelle Pagine

COM.PRO.

Community di Protezione dei minori dalle dipendenze

Cerca

Generic selectors
Corrispondenze esatte
Cerca nel titolo
Cerca nel contenuto
Cerca nei Post
Cerca nelle Pagine

SOCIAL

Copyright © 2019 COM.PRO
Credits by LEFUCINE Art&Media